The Map Report #23

Cosa succede in città?

Mentre, come ogni volta di questi tempi, ci prepariamo a stilare bilanci e archiviare l’anno che si chiude (un 2023 che ricorderemo soprattutto per la tragica concentrazione di “eventi estremi”, sia ambientali che politici), il nostro obiettivo torna a inquadrare le contraddizioni, le paralisi e i mutamenti che stanno vivendo i sistemi urbani. Come osserva Sara Roversi nel suo articolo sul buon governo della rigenerazione urbana, le città sono il nostro specchio e riflettono dinamiche globali: sono epicentri di crisi ambientali, sovrappopolazione, inquinamento, disparità infrastrutturali, disuguaglianze sociali e scarsità di risorse.

Serve un urgente cambio di rotta e servono occhi diversi. Ce lo ricorda l’urbanista Elena Granata nell’illuminante intervento con cui apre il magazine (“Sotto l’asfalto c’è la spiaggia!”) ripescando e aggiornando un celebre slogan del Sessantotto francese; per ribadire che è sempre possibile scorgere un orizzonte inatteso e differente sotto la pelle delle cose, guardando oltre i divieti e le barriere imposte dalla cultura dominante. Il suo è un invito a praticare l’immaginazione, a guardare oltre il modo in cui la realtà si dà e ci appare. Come annota nel suo ultimo libro Il senso delle donne per la città, “l’emergenza climatica richiede di re-immaginare le città, rimettendo a fuoco il ruolo dell’architettura e della pianificazione” e “ci riporta drammaticamente dentro il nostro tempo, con le sue alluvioni improvvise, le ondate di calore, i periodi di siccità, i materiali con cui sono state progettate per secoli le città (pietra, calcestruzzo e asfalto su tutti) che amplificano oggi il nostro malessere collettivo e ci espongono a pericoli che non conoscevamo”.

Rigenerazione urbana, quindi, ma soprattutto sociale, perché per dirla con Piero Pelizzaro, qualsiasi operazione di riqualificazione resta una cattedrale nel deserto se non risponde alla domanda di una collettività pronta a viverla. Ne parliamo con Giovanni Semi, docente di sociologia urbana all’Università di Torino che in un recente libro affronta con tono ironico e nondimeno preoccupato il dilagante fenomeno della gentrificazione. A Stefano Ciafani e Mirko Laurenti di Legambiente, invece, il compito di presentare i risultati dell’ultimo rapporto di Ecosistema Urbano, mentre all’assessore Giancarlo Tancredi quello di provare a raccontarci nello spazio di un’intervista dove sta andando Milano.

Nelle altre pagine, muovendoci dentro e fuori i perimetri urbani, ci occupiamo anche di giustizia climatica, deforestazione, welfare aziendale, storiversi, neuroscienze applicate al marketing, SDGs, insicurezza alimentare, rating del debito, nuove prosperità nelle aree marginali, mercato agroalimentare di Milano, glifosato e acqua, quella che nell’era dell’“anormalità climatica permanente” inaridisce o annega senza pietà i nostri territori.

Buona lettura!

Archivio Magazine

The Map Report TV